INTRODUZIONE.
L’orto botanico d’altura Erminio Dioli di Caspoggio apre una piccola rubrica dal titolo “pillole dell’orto ” . Faremo piccoli post sui nostri canali social (Facebook e Istagram) con una foto e una curiosità della specie presente in orto. Questo ha lo scopo di mantenere attiva l’attenzione sull’orto nel periodo di “riposo vegetativo” in cui l’orto è chiuso.

Ci piace immaginare ogni “pillola dell’orto” come un piccolo frutto di tarassaco, pronto a spiccare il volo con il suo paracadute quando vi sveliamo la curiosità o l’aneddoto. Come i frutti di tarassaco, le nostre pillole sono numerose ma pian piano ve le sveleremo.

Di seguito trovate le nostre pillole dalla più recente. Basta scorrere la pagina per trovarle tutte

Seguici sui nostri social per avere gli aggiornamenti in tempo reale.
Facebook Orto Botanico Altura Caspoggio
Instagram orto.botanicocaspoggio

19 febbraio
Pillole dall’orto. Capita di notare sulla neve queste strutture particolari. Si tratta di semi di Picea abies,abete rosso. L’abete,come tanti altri alberi in quota fa parte delle gimnosperme,ovvero le piante a seme nudo. Sono semi alati che si disperdono facilmente grazie al vento. Dispersione anemocora. Ognuno di questi potenzialmente può fare crescere una nuova pianta. La forza della natura che ci sorprende sempre!

5 febbraio
Pillole dall’orto. Una delle specie più utilizzata in Valmalenco è Achillea millefolium, conosciuta come dànedun,tànedun,ànedun,erba delle donne. Si tratta di una specie dalle mille virtù. La ritroviamo infatti in ben 4 diverse aiuole. Medicinale per problemi digestivi,alimentare per aromatizzare i formaggi,veterinaria per i bovini ed infine domestica come infuso per pediluvi.

13 gennaio
Pillole dall’orto. Passeggiando tra i nuclei rurali della #Valmalenco si possono notare vasi, bottiglie di vetro capovolti con all’interno fiori. Si tratta di un metodo per estrarre i principi attivi della pianta solitamente per scopi medicinali. In questo caso si tratta di Arnica montana. L’orto botanico d’altura nasce da un’indagine etnobotanica condotta in Valmalenco e riassume le tradizioni, conoscenze popolari.

Seguici sui nostri social per avere gli aggiornamenti in tempo reale.
Facebook Orto Botanico Altura Caspoggio
Instagram orto.botanicocaspoggio

7 gennaio
Pillole dall’orto. L’augurio per quest’anno è di avere la forza di germinazione di un semino; il coraggio di sbocciare; la determinazione e la resilienza di questo piccolo fiore di Calendula officinali L. che resiste nonostante le avversità. Foto dal nostro orto in località S. Antonio di Caspoggio.

Seguici sui nostri social per avere gli aggiornamenti in tempo reale.
Facebook Orto Botanico Altura Caspoggio
Instagram orto.botanicocaspoggio

22 dicembre
Questa settimana non possiamo non citare l’albero di Natale. Si tratta solitamente di Picea Abies L. conosciuto come abete rosso. Lo troviamo anche in orto,sia nell’aiuola dell’edilizia sia in quella domestica. I malenchi raccontano che la resina di abete rosso (pescc) posta in barattolo viene accesa come fosse incenso e usata per profumare gli ambienti domestici.

Buon Natale a tutti quanti!
Seguici sui nostri social per avere gli aggiornamenti in tempo reale.
Facebook Orto Botanico Altura Caspoggio
Instagram orto.botanicocaspoggio

12 Dicembre
Pillole dell’orto. Lo sapevate che… Sorbus aucuparia L. conosciuto in valle come temelin. Lo troviamo in diverse aiuole tra cui quella scaramantica dove si dice che in #Valmalenco venisse piantata in giardino per proteggersi dall’invidia dei vicini.

Seguici sui nostri social per avere gli aggiornamenti in tempo reale.
Facebook Orto Botanico Altura Caspoggio
Instagram orto.botanicocaspoggio